Castellabate

castellabateCastellabate è un borgo situato nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano ad un'altitudine di circa 289 metri sul livello del mare. Il paese, la cui popolazione ammonta a circa 9.000 abitanti, è famoso in tutto il mondo per il suo splendido golfo e le lunghe spiaggie dorate  racchiuse tra i promontori di Punta Tresino e Punta Licosa, ma anche per l'enorme patrimonio storico e archeologico. Il centro storico di Castellabate, dove hanno soggiornato il giovane Ruggero Leoncavallo e Gioacchino Murat, è stato dichiarato nel 1998 Patrimonio mondiale dell'umanità dall'UNESCO ed è inserito nell'elenco de "I borghi più belli d' Italia".

Il nome Castellabate deriva dal castello che dall'alto domina tutta la costa, edificato dal fondatore e patrono San Costabile Gentilcore, per l'appunto castello dell'Abate. I riconoscimenti ottenuti dal comune di vacanze Castellabate ogni anno riconfermati parlano da soli: la Bandiera Blu della FEE, le "Quattro vele" del Touring Club Italiano e Lega Ambiente sono il premio per l'ottima gestione delle acque e la tutela delle risorse ambientali. Castellabate è ogni anno meta di migliaia di turisti sia italiani che stranieri. Per gli amanti del mare Castellabate offre la possibilità di soggiornare in una delle sue frazioni marine come Santa Maria, San Marco, Zona Lago e Ogliastro Marina. Castellabate oltre che per le sue bellezze paesaggistiche è anche famosa per l'ingente patrimonio storico-archeologico. Qui troviamo tracce di insediamenti Greco-Romani sia sulla fascia costiera che nel borgo medievale che si fondono con i colori della macchia mediterranea e le bellezze del litorale. Il risultato è un paesaggio che incanta lasciando senza fiato i visitatori.

Ad accrescere la fama di Castellabate ha contribuito il film "Benvenuti al Sud" che grazie al suo successo a aiutato a far conoscere le bellezze di questo splendido paese. Di tutto il Cilento Castellabate è certamento uno dei posti più affascinanti. Storia, cultura, natura incontaminata e tradizioni creano un mix davvero unico. Difatti il turismo è il motore trainante dell'economia di Castellabate. Negli ultimi anni una vasta gamma di strutture ricettive dagli Hotel agli Agriturismi, dagli appartamenti ai Bed&Breakfast hanno creato un'offerta turistica che non teme confronti.

Se a tutto ciò aggiungiamo un clima mite per quasi tutto l'anno e un'enograstronomia di alto livello il gioco è fatto. I turisti che alloggiano a Castellabate possono degustare prodotti tipici davvero unici nel loro genere come i fichi bianchi del Cilento preparati secondo le antiche ricette locali, le alici che qui vengono preparate in svariati modi e le "olive ammaccate" che all'ultimo Salone del gusto di Torino hanno letteralmente conquistato il palato di russi e cinesi disposti a pagare fino a 40 € al chilo per questa specialità.